Piccole tasche per grandi smartphone

Ti avverto, questo pezzo è una teoria “complottista” del tutto fantasiosa e sconclusionata; tipo “terrappiatisti” per intenderci. E se te lo dico io che l’ho scritto… Continui? peggio per te.   Era il lontano 29 Giugno 2007. La Apple metteva in commercio il primo melafonino. Con uno schermo da 2.5 pollici, l’iPhone 2G si preparava a cambiare per sempre la storia del Mondo. Negli anni … Continua a leggere Piccole tasche per grandi smartphone

Come i bambini che ancor sorridono sulle metropolitane

Recentemente ho iniziato a lavorare in un nuovo posto che si trova in centro a Torino. Perciò impossibile da raggiungere in macchina causa traffico e mancanza di parcheggio. Rivivo quindi ogni mattina i traumi adolescenziali nel prendere la metropolitana, tra il freddo del primo sole e la calca della fiumana di gente che come me si reca a scuola o al lavoro. Ed è cosi … Continua a leggere Come i bambini che ancor sorridono sulle metropolitane

Quel sottile filo di seta rosso

C’è una leggenda in Giappone secondo cui, ognuno di noi, è fin dalla nascita legato ad un’altra persona. Questo legame è dovuto ad un sottilissimo filo di seta rosso che, invisibile ed indistruttibile, si stringe attorno ai mignoli di entrambi. E ovunque si andrà, qualsiasi cosa si faccia, niente e nessuno potrà mai spezzare quest’unione. Io non credo nel destino. Credo nel buono delle persone, … Continua a leggere Quel sottile filo di seta rosso

La rana e lo scorpione

Facciamo un gioco. Io sono una rana e tu uno scorpione. Ci incontriamo per la prima volta davanti al fiume. È una sera di primavera. La fresca brezza accarezza la superficie dell’acqua, increspandola in minuscole onde su cui il riflesso della Luna si perde in pallide sfumature biancastre. La tua corazza nera splende in quel chiarore. È dura, forgiata dalle intemperie che la vita ti … Continua a leggere La rana e lo scorpione

Non grattar via la crosta

Ho un ricordo in mente. Io da piccolo che mi gratto le croste procuratomi cadendo. Il sangue che sgorga. E la ferita torna a bruciare. Mia mamma urla:”Se non la smetti di grattarle non si cicatrizzeranno mai!”. Bisogna ascoltarle le mamme. Sempre. Sanno più di quanto danno a vedere. Eppure io non lo facevo. Puntualmente tornavo a torturarmi la sbucciatura sul ginocchio, o il morso … Continua a leggere Non grattar via la crosta

Il dilemma dell’istrice

Conosci “Il dilemma dell’istrice”? No? Ora te lo spiego. Ci sono due istrici che per scaldarsi l’un l’altro si avvicinano, ma più si avvicinano e più si feriscono a vicenda con i loro aculei. Quindi si allontanano, ma il bisogno di calore li costringe a riavvicinarsi, ferendosi nuovamente. E continuano così, fino a trovare una posizione media che li permetta di non morire assiderati senza … Continua a leggere Il dilemma dell’istrice